LOADING...

Il Processo Korec

Korec ha messo a punto un processo termochimico innovativo, brevettato a livello mondiale, in grado di recuperare dalla vetroresina non solo la fibra di vetro, ma anche la parte organica (resina), che può essere riutilizzata per la produzione di nuovi oggetti in vetroresina.

Sorprendentemente, il processo permette non solo di conseguire notevoli risultati in termini di resa, ma anche e soprattutto in termini di qualità del prodotto.

Prodotti in uscita dal processo Korec

COMPONENTE RESINA

85
% in peso di resina recuperata
liquidokorec
Resina recuperata con il processo Korec

Da campioni di rifiuti in vetroresina

Il liquido ottenuto, cuore della dirompente innovazione, è caratterizzato da un elevato numero di iodio, ovvero un’elevata concentrazione di legami insaturi che possono essere coinvolti in nuove reazioni di polimerizzazione (cross-linking). Può essere, quindi, miscelato con la resina vergine poliestere normalmente utilizzata in commercio, per produrre nuovi oggetti in vetroresina e rientrare così nella stessa filiera produttiva di partenza.

Le analisi calorimetriche differenziali a scansione (DSC) hanno comprovato una reazione di polimerizzazione completa della miscela “riciclato Korec/resina vergine”.

ANALISI DSC (ASTM D3418)

Sulla miscela “riciclato Korec/resina vergine”

Risultati

COMPONENTE FIBRA

99
% in peso di fibra recuperata
FVmat
Esempio 1 di fibra recuperata

Da campione di rifiuti in vetroresina (contenente MAT fibra di vetro)

FVpale-e1573749841744
Esempio 2 di fibra recuperata

Da campione di rifiuti in vetroresina di pala eolica (contenente MAT e tessuto bidirezionale in fibra di vetro)

Un opportuno trattamento di calcinazione dopo la prima fase di reazione che produce il prodotto liquido, consente di eliminare i residui carboniosi depositati sulla superficie delle fibre, ed ottenere fibre pulite ed integre. Tali fibre possono trovare applicazione come fibre tagliate (chopped strands), o fibre macinate (milled fibres), per il rinforzo di pezzi ottenuti per colata; oppure possono essere adoperate nei mastici di assemblaggio; oppure, ancora, per la produzione (nel caso di fibre tagliate) di nuovi fogli di fibra di vetro (MAT), gli stessi utilizzati in commercio per la produzione degli oggetti in vetroresina.

Alcuni campioni di rifiuti in vetroresina testati nell’impianto pilota

clicca sui puntini sotto le foto per far scorrere le immagini

Il processo è in grado di recuperare i rifiuti in vetroresina prodotta con resina ortoftalica, isoftalica o vinilestere, anche in miscela tra loro nella camera di reazione.

In tutti i casi, il liquido recuperato presenta un grado di polimerizzazione completo, indipendentemente dalla tipologia di resina presente nel rifiuto di partenza.

Sono stati realizzati prototipi in vetroresina riciclata, adoperando miscele di resina vergine polistere e liquido riciclato Korec (sia al 10%, sia al 20% in peso).

Test meccanici hanno mostrato che non vi è alcun decadimento delle prestazioni meccaniche dei manufatti in vetroresina riciclata (in termini di durezza, resistenza a flessione, trazione e compressione) che, in quasi tutti i casi, si sono rivelate addirittura superiori rispetto al manufatto “vergine”.

Alcuni prototipi in vetroresina prodotti con liquido riciclato dal processo Korec

clicca sui puntini sotto le foto per far scorrere le immagini


SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Le risorse del nostro pianeta non sono infinite. Averne cura significa rispettare un bene che appartiene a tutti noi e alle generazioni future.

Riduzione del consumo di materie prime derivanti dal petrolio

Prodotto double green (materiale riciclato che può essere nuovamente riciclato)

Nessun reagente chimico è necessario per il processo

Emissioni abbattute con le migliori tecnologie disponibili (BAT)

SOSTENIBILITÀ ECONOMICA

Abbattimento dei costi di smaltimento e del consumo di materie prime vergini: riciclare non è solo un obbligo ma una vera e propria risorsa per generare profitti. 

Costi conferimento a riciclo Korec

dal -25 al -70%00

rispetto gli attuali costi di smaltimento in discarica e per incenerimento
200÷300 €/ton per discarica
450÷500 €/ton incenerimento

Valore della resina recuperata

dal -25 al -60%00

rispetto ai costi della resina vergine
1500 €/ton resina PE ortoftalica
2500 €/ton resina PE isoftalica
5000 €/ton resina PE vinilestere

Valore della fibra recuperata

dal -50%00

rispetto ai costi della fibra vergine
(MAT-CSM)

almeno 1700 €/ton
in funzione delle caratteristiche delle fibre

Processo in linea con le direttive europee e la normativa italiana

Direttiva 2018/851 UE

Modifica la direttiva 2008/98/CE rafforzandone gli obiettivi nell’ottica dell’economia circolare

Direttiva 1999/31 UE

Limita il conferimento in discarica, promuove il riciclaggio e la valorizzazione dei rifiuti

Direttiva 2000/53 UE

Impone una percentuale di recupero non inferiore al 95% per i veicoli di nuova produzione

Legge 221/2015

Misure incentivanti per i materiali riciclati o derivanti dal recupero (compresa la vetroresina)

Verso l’industrializzazione del processo

1

IDEAZIONE E RICERCA 1

Ricerca universitaria completata

2

IMPIANTO DI LABORATORIO 2

Realizzato con successo impianto di laboratorio e condotti test di verifica preliminari

3

IMPIANTO PILOTA 3

Realizzati con successo test di performance del processo e qualità dei prodotti

4

IMPIANTO INDUSTRIALE 4

Prossima realizzazione

 TELEFONO

(+39) 0587  75 55 96

 E-MAIL

info@ko-rec.com

 INDIRIZZO

Via Marco Polo, 81/T
56031 – Bientina
PISA

Translate